DAZN: un sabato da dimenticare, tifosi contro il servizio

Home di DAZN

Inizia male, malissimo, l’avventura di DAZN nel nostro Paese. Il servizio OTT di proprietà Perform Group ha trasmesso ieri la prima partita di campionato italiano in streaming, ma non è andato tutto secondo i piani.

Fin dall’inizio della partita, sui social, i tifosi si sono lamentati della bassa qualità del servizio. Oltre alla mancanza dell’HD nonostante una connessione fibra, molti utenti hanno lamentato fastidiosi mini blocchi che impedivano di guardare la partita con la giusta fluidità. Se il primo tempo non è andato bene, il secondo è andato peggio.

Su twitter il maggior problema messo all’attenzione di DAZN era il ritardo, per alcuni arrivato a 2 minuti rispetto alla partita vista in un centro scommesse. Come se non bastasse, molti utenti non sono riusciti ad entrare nel proprio account, vedendosi scrivere un avviso: “My account è momentaneamente non disponibile a causa dell’elevato traffico“. Per altri, si legge ancora su Twitter, la maggior parte del secondo tempo è stata coronata da uno schermo nero accompagnato dalla telecronaca di Pierluigi Pardo.

Insomma, un problema dovuto forse alla novità che però non può che creare scompiglio tra i tifosi. Gli stessi chiedono a DAZN un miglioramento non solo lato server, ma anche nel ritardo di trasmissione. Basti pensare che Sky, con il suo Sky Go ha ridotto il ritardo di trasmissione a 10-15 secondi. Pensare ai 2 minuti lamentati dagli utenti sulla piattaforma DAZ è davvero un’infinità.

Nella speranza che i tecnici del servizio OTT abbiano risolto una parte di problemi, stasera tocca a Sassuolo-Inter e Parma-Udinese.