Huawei, dopo il ban USA nessuna ritorsione su Apple

Huawei

Dopo il ban USA a Huawei, il fondatore dell’azienda cinese, Ren Zhengfei, ci tiene a rassicurare Apple e i suoi utilizzatori. “Non ci sarà nessuna ritorsione della Cina su Apple. Se ciò accadesse, sarei il primo a protestare“. Sono queste le parole del CEO di Huawei nel corso di un’intervista a Bloomberg. “Apple è la compagnia leader nel mondo -continua-. Senza Apple non ci sarebbe internet mobile. Se non ci fosse stata Apple a mostrarcelo, non avremmo visto la bellezza di questo mondo. Apple è la mia maestra“.

Dopo che Trump ha inserito nella lista nera l’azienda cinese, molte voci hanno parlato di una possibile ritorsione su Apple. D’altronde si sa, nell’ultimo periodo i rapporti tra Cina e Stati Uniti non sono proprio rose e fiori. Per questo Zhengfei ci tiene a rassicurare tutti. Nel corso dell’intervista rilasciata al network americano, il fondatore di Huawei commenta anche la scelta del presidente americano: “Gli USA gestiscono le loro aziende. Non sono la polizia internazionale, non possono gestire tutto il mondo. Il resto del mondo decide se lavorare o no con noi. Se qualche compagnia non vuole lavorare con noi, è come un buco nell’aeroplano: lavoriamo per ripararlo, ma l’aereo è ancora in grado di volare“.