Serie B, a giorni l’assegnazione dei diritti tv

Serie B

Si sono conclusi positivamente gli incontri in programma nella giornata di ieri tra i dirigenti di Serie B e i broadcaster interessati alla trasmissione del campionato cadetto in tv.

In corsa ci sono ancora Sky, Perform, Mediaset e Mediapro. Secondo le prime indiscrezioni i colloqui sono stati proficui, anche se sotto le aspettative iniziali. Infatti, nessun acquirente ha ancora raggiunto il prezzo richiesto dal bando, ovvero un minimo di 60 milioni di euro. Le offerte ricevute finora, però, sarebbero comunque superiori ai 23 milioni a stagione, poco più del triennio scorso.

Oggi è in programma un consiglio direttivo per decidere se continuare con le trattative, oppure accettare la proposta più alta dei broadcaster. A prescindere da qualsiasi decisione, la Lega Serie B ha convocato l’assemblea per il 26 giugno in prima convocazione e occorrendo in seconda convocazione il 27 giugno.

Non solo diritti tv, nel corso dell’assemblea con i club verranno trattati argomenti delicati come la mutualità e il cambio di main sponsor della Lega.