Formula 1, in Austria un finale “Under investigation”. Verstappen e Leclerc a ruotate per la vittoria

L’Austria regala, forse, il più bel Gran Premio della stagione fino ad ora disputata. Leclerc arriva al Red Bull Ring in gran forma, con una Ferrari competitiva che gli ha permesso la conquista della Pole Position. Parte a fianco di lui Verstappen, che guadagna la seconda posizione grazie alla penalità inflitta a Hamilton (impeding su Raikkonen durante le Qualifiche).

La partenza regala la prima sorpresa. La Red Bull di Verstappen va in anti-stallo e il pilota olandese viene superato in un sol boccone da quasi metà gruppo. Mantiene la prima posizione Leclerc, secondo Bottas e terzo Hamilton. Vettel, partito nono, recupera qualche posizione. Come anticipato, il Red Bull Ring ha regalato tanta azione. Molti i sorpassi nelle tre zone DRS.

Le sorprese arrivano al momento dei pit-stop, quando Hamilton è costretto a cambiare l’ala anteriore per un problema aereodinamico. Dopo il valzer dei pit stop inizia una nuova gara, con Leclerc al comando davanti a Bottas e Vettel. Verstappen, indietro, trova feeling con la gomma bianca e inizia una super rimonta superando velocemente Vettel e Bottas. Sul finale di gara l’olandese si avvicina a Leclerc che mette in campo tutto quello che ha per proteggere la prima posizione. Al 68° giro il “fattaccio“. Verstappen tenta il sorpasso su Leclerc, non lasciando al monegasco spazio per concludere la curva con tanto di ruotata alla Ferrari numero 16.

Verstappen, a quel punto, ha mantenuto la prima posizione portando a casa la prima vittoria nella stagione in corso. Secondo Leclerc, terzo Bottas. Quarta posizione per Vettel, quinto Hamilton.

La gara, però, non è ancora finita. I commissari di gara, infatti, hanno messo “Under investigation” il sorpasso di Verstappen su Leclerc. Ora la palla passa ai commissari che dovranno decidere se confermare il risultato della pista, o ribaltarlo.

Aggiornamento

Confermata la vittoria di Verstappen. Dopo aver parlato con i due giovani piloti, i commissari di gara non cambiano l’esito della pista. Confermata quindi la classifica d’arrivo: 1° Verstappen, 2° Leclerc, 3° Bottas