F1 Cina: vince Riccardo davanti a Bottas e Raikkonen

In una gara pazza e divertente, ad avere la meglio su tutti è Daniel Ricciardo, al primo podio stagionale. La gara in Cina è stata una delle migliori da inizio stagione.

La gara viene condizionata da una Safety Car, entrata in scena dopo un contatto tra Gasly e il suo compagno di squadra. La Red Bull decide così di optare per un doppio pit-stop. Nel frattempo a guidare la gara c’era Bottas, che ha sorpassato Vettel per un pit-stop lungo del tedesco. Quando esce la Safety Car la gara cambia. Ricciardo si inventa un sorpasso incredibile su Hamilton, mentre Verstappen sperona Vettel mandandolo in testacoda. Continua lo show di Ricciardo che riesce a raggiungere Bottas e creare un sorpasso strepitoso in staccata.

Verstappen viene penalizzato di 10 secondi, che verranno aggiunti al termine della gara, mentre Vettel, orami senza gomme, non riuscirà più a recuperare posizioni.

La gara termina con un Hamilton opaco in quarta posizione, avanzato da Raikkonen, Bottas e Ricciardo. Termina ottavo Vettel e quinto Verstappen.

I commenti dei piloti dopo il GP di Cina

A fine gara Ricciardo festeggia e dal podio dice: “A quanto pare non riesco a vincere gare noiose. Certo è stata una vittoria totalmente inattesa. Ieri temevo di non entrare neanche in griglia, ma i ragazzi ai box hanno fatto un grande lavoro per farmi fare le qualifiche. Anche oggi sono stati grandi, facendoci fare il doppio pit stop in regime di safety car. E’ stata una mossa decisiva, che ci ha permesso di vincere. I sorpassi sulle Mercedes? In certi casi bisogna cercare di seguire il tuo istinto. Con le gomme soft sapevo di poter andare più lungo in frenata e sono riuscito a superare Hamilton. Poi con Bottas è stata una manovra dura ma credo corretta“.

Raikkonen commenta il suo terzo posto: “Mi prendo questo terzo posto perchè da come si era messa nella prima parte non sembrava proprio una gara positiva. Se avessi avuto gomme soft, nel finale forse sarei riuscito ad attaccare Bottas, ero più veloce, ma quando lo avvicinavo poi non riuscivo a fare di più. Ho fatto una buona partenza, ma alla prima curva ho bloccato una ruota e poi ho faticato a seguire i primi. La prima fase della gara non è stata facile, ma ho avuto un po’ di fortuna con l’ingresso della safety car. Con le medie la macchina andava bene, ma con le soft sarei stato più veloce“.

Vettel sul contatto, ai microfoni di Sky Sport, dice: “Le gare sono così. Sono cose che succedono, è stato negativo per entrambi. Non c’è molto da aggiungere. Ho perso bilanciamento con tantissimo sovrasterzo, era difficile stare in pista, cercavo solo di sopravvivere. Le gare a volte ti fanno un favore, altre volte vanno storte“.

Chiude Verstappen, il quale non è soddisfatto del proprio inizio di campionato: “Avrei potuto aspettare un po’ di più. Ho bloccato le posteriori, ma certo non volevo colpire Vettel. Gli ho chiesto scusa ma più di così non potevo fare. Certo ho avuto un inizio di stagione da schifo, devo cercare di fare meglio dalle prossime gare. Non sono contento di me, oggi potevamo fare primo e secondo. Ho deluso il team. Devo cercare di rivedere tutto e fare meglio nelle prossima gare“.