Sebastian Vettel, Gran Premio del Canada © Instagram Ferrari

Il Canada ha regalato molte soddisfazioni in qualifica. La Ferrari ha guadagnato un’ottima pole position piazzando Vettel davanti a tutti e Leclerc in terza posizione.

La gara, invece, non regala grandi soddisfazioni. Alcuni sorpassi, ma poca vera lotta. L’episodio chiave si ha quando, dopo un dritto, Vettel chiude su Hamilton. Il pilota Mercedes subito si è aperto in un Team Radio per vendicare che “Vettel ha chiuso la porta” e poco dopo la FIA ha aperto un’indagine. A poco più di dieci giri dalla fine, per il tedesco di rosso vestito arriva la mazzata: 5 secondi di penalità.

Una penalità, forse ingiusta, toglie sul finale una vittoria stra meritata per la rossa, aggiudicando il primo gradino del podio a Lewis Hamilton. Secondo posto per Sebastian Vettel, terzo Leclerc.

Dopo gara concitato

Sebastian Vettel non si è presentato alle interviste post gara, non portando la macchina nella zona dedicata al podio e dirigendosi presso la Hospitality del Cavallino. Costretto dai commissari, si è poi presentato sul podio non senza polemiche. Prima di salire per la cerimonia di premiazione, il numero 5 della Ferrari ha scambiato i totem riportanti le posizioni sul podio mettendo la “colonnina” riportante il numero 2 davanti alla macchina di Hamilton.

Simbolica la reazione del pubblico che alle parole di Hamilton ha risposto con i fischi e non appena intravisto il ferrarista ha applaudito.