Diritti tv, Serie A continua con Mediapro. Domani nuovo voto

Diritti tv Serie A

Si continua con Mediapro. Questa è la decisione momentanea presa dalla commissione diritti tv di Serie A. Allo stesso tempo la Lega Serie A ha chiesto alla società spagnola il versamento di 186 milioni di euro entro 48 ore e altri 200 milioni di euro entro il primo luglio.

Nel corso dell’assemblea sono state fatte molteplici votazioni. La risoluzione contrattuale non è passata per un solo voto (11 voti a favore, ne servivano 12), mentre le garanzie sono state ritenute insufficienti da 14 club su 17 (le retrocesso non potevano votare).

La decisione non si può considerare definitiva, poiché l’assemblea è stata riconvocata per domani mattina (ore 8.15) per avere un parere legale sulla faccenda. Successivamente verrà rimessa al voto la rescissione contrattuale (servono 12 voti favorevoli).