La Serie A potrebbe arrivare in chiaro a partire dalla stagione 2021/2022. Prima però, dovrebbe essere modificata la Legge Melandri, che attualmente regola il mercato dei diritti televisivi. A farsi avanti con questa proposta è la senatrice Daniela Sbrollini, di Italia Viva, che ha presentato il disegno di legge n.1776 che prevede di modificare il “decreto legislativo 9 gennaio 2008, n.9, in materia di titolarità e commercializzazione dei diritti audiovisi sportivi“.

Il DDL presenta molte novità per l’assegnazione dei diritti televisivi sportivi, agevolando nuovi editori e semplificando le procedure. Inoltre, la modifica più importante riguarda la possibilità di effettuare un bando per i diritti tv in chiaro, simile a ciò che già accade in Serie B. Tutti i match, ovviamente, verrebbero trasmessi sui servizi a pagamento, ma un match a giornata potrebbe essere trasmesso gratuitamente.