Mediapro, in settimana incontri con Sky, Mediaset e OTT

Mediapro nel corso di una produzione televisiva live

Per Mediapro si attende una settimana molto lunga e piena di impegni. La società spagnola che ha vinto il bando intermediari dei diritti televisivi di Serie A, dopo il via libera dell’Antitrust, dovrà versare nelle casse della Lega Calcio i primi 50 milioni entro il 27 marzo e entro 21 giorni dovrà presentare una fideiussione da oltre un miliardo. Successivamente gli spagnoli avranno il compito di rivendere i diritti alle varie piattaforme tv e web.

Sono questi i due motivi che porteranno i dirigenti della società in Italia. Da quanto apprende Ansa.it, nelle prossime ore il presidente Jaume Roures sarà atteso in Italia per alcune riunioni con Unicredit, Intesa San Paolo e altri istituti di credito. Successivamente i dirigenti spagnoli incontreranno anche Mediaset Premium, Tim, Perform e Sky. Mentre con i primi tre ci sono già stati incontri informali, quello con Sky sarà il primo incontro di carattere conoscitivo.

L’obiettivo di Mediapro, ovviamente, è quello di vendere a più piattaforme possibili. Per la società però sono stati imposti numerosi paletti da parte delle Autorità, e, secondo quanto preso da Adnkronos, i legali avrebbero scritto alla Lega chiedendo un incontro per capire alcuni aspetti tecnici ed alcune pieghe del provvedimento dell’Antitrust. Inoltre, qualora Mediapro creasse nuovi pacchetti di vendita, prima del ‘nuovo bando’ sarebbe necessario ottenere nuovamente il via libera da parte dell’Antitrust, il che allungherebbe ulteriormente le assegnazioni ai broadcaster.