La Lega di Serie A si trova al bivio. Questo pomeriggio i club del massimo campionato italiano decideranno a chi assegnare i diritti tv per il triennio 2021/2024.

Dopo le offerte iniziali, in gioco sono rimaste solamente Sky e DAZN. Di quest’ultima l’offerta maggiore che, per sette partite in esclusiva assoluta e tre in condivisione con Sky, garantisce un piatto da 840 milioni di euro a stagione. Più indietro Sky, che si è spinta a 750 milioni per tutti i pacchetti nel bando per piattaforma, a cui la società multipiattaforma è disponibile ad aggiungere 70 milioni per la creazione di un canale tematico di proprietà della Lega online.

La partita resta aperta, con DAZN favorita per l’aggiudicazione, anche se i presidenti non vogliono escludere Sky che, nel corso degli anni, ha investito oltre sette miliardi di euro nel calcio italiano. Un altro punto a favore di Sky è la qualità di trasmissione. Presente su tutte le piattaforme copre tutto il territorio italiano, a differenza di DAZN che si deve affidare alla qualità della rete internet italiana, indietro rispetto a molti altri Paesi.

Oggi la decisione, seguiteci sui canali social per non perdervi tutti gli aggiornamenti in tempo reale.