A general view shows a television broadcast camera and empty tribunes prior to the Italian Serie A football match Lazio vs Fiorentina played on June 27, 2020 behind closed doors at the Olympic stadium in Rome, as the country eases its lockdown aimed at curbing the spread of the COVID-19 infection, caused by the novel coronavirus. (Photo by Alberto PIZZOLI / AFP) (Photo by ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

La Serie A decide per la rivoluzione del metodo di vendita dei diritti televisivi. Per questo motivo i presidenti hanno scelto la cordata composta da CVC, Advent e FSI come partner di private equity per la creazione di una media company che si occuperà della vendita dei diritti televisivi del massimo campionato di calcio italiano.

L’offerta presentata, dal valore di 1,625 miliardi, è passata con 15 voti a favore e 5 astenuti. Si apre quindi la strada per l’entrata dei fondi nella Serie A. Questo porterà nelle casse della Lega liquidità importante, soprattutto in un momento complicato come questo. Ora, il presidente Dal Pino dovrà concludere le trattative, per poi arrivare alla definizione della proposta con una commissione creata ad hoc.

Chi sono CVC, Advent e FSI

Fondato nel 1981, oggi CVC è tra i leader mondiali nel private equity con 90 miliardi di euro di asset in gestione e 140 miliardi di fondi impegnati, con oltre 300 investitori e una rete di 23 uffici nel mondo (tra cui quello uno a Milano). Senza dimenticare il peso degli altri due fondi che partecipano alla cordata, gli statunitensi di Advent (45 miliardi di asset in gestione) e gli italiani di FSI. Al centro resta CVC, che negli ultimi anni ha già investito in Italia (ha il controllo di Sisal) e non è al primo investimento nello sport in generale. Prima la MotoGp (quote cedute a Dorna per 500 milioni di dollari), poi soprattutto al Formula 1, che CVC ha gestito per dieci anni tra il 2005 e il 2016 prima di passare la mano a Liberty Media, che oggi guida il Circus. E infine nel rugby, visto che nel maggio 2020 ha acquistato il 28% del Guinness Pro 14, campionato in cui giocano le squadre di Italia, Irlanda, Galles, Scozia e Sud Africa.