Incredibile colpo di scena nella partita per i diritti tv di Serie A. Dopo l’interesse del fondo CVC che sembrerebbe aver offerto 2,2 miliardi alla Lega di Serie A per il 20% di una media company dove dovrebbero confluire i diritti tv decennali dal 2021 in poi, il private equity internazionale Bain Capital mette sul piatto una somma di 3 miliardi per il 25% della media company, andando a sfidare direttamente CVC.

A riportare la notizia è il Sole 24 Ore, il quale aggiunge che l’offerta del gruppo Bain Capital prevede anche un minimo garantito per i club.

La Serie A si trova ora a dover decidere tra due offerte nettamente superiori a quelle che potranno pervenire da parte delle tv, soprattutto alla luce del blocco esclusive web a Sky. Il fondo CVC ha l’esclusiva di trattare con la Serie A fino a fine giugno, poi potrebbero entrare i corsa altri concorrenti.

Altri contenuti