NBA, Magic Johnson saluta i Lakers. Rassegnate le dimissioni

Lakers: Magic Johnson

Magic Johnson rinuncia alla carica da presidente dei Los Angeles Lakers rassegnando le proprie dimissioni.

Ad annunciarlo è stato lui stesso nel corso di una conferenza stampa poco prima della gara della propria squadra. “Mi divertivo di più quando ero dall’altra parte, perché in questo ruolo non posso avere un impatto sulle vite delle persone” ha spiegato. “Ci ho pensato e mi sono detto che questo lavoro non è più divertente. Non è quello che sono. Voglio tornare a divertirmi, voglio tornare quello che ero prima di accettare questo lavoro“.

La notizia ha lasciato sorpresi un po’ tutti i dirigenti e giocatori. Infatti, l’ormai ex Presidente non aveva avvisato nessuno all’interno della franchigia, né la proprietà.

Il comunicato dei Lakers

Attraverso un comunicato stampa, i Lakers hanno ringraziato Magic per tutto quello che ha fatto per la squadra.

“Non esiste un Los Angeles Laker più grande di Earvin Johnson. Siamo profondamente grati a Magic per tutto quello che ha fatto per la nostra franchigia – come giocatore, ambasciatore e dirigente. Sarà sempre non solo un’icona dei Lakers, ma anche nella nostra famiglia.”