Non si placano gli incendi che lo scorso 6 aprile sono divampati nella zona dell’ex centrale nucleare di Chernobyl, luogo dello scoppio del reattore nº 4.

Le fiamme continuano a bruciare ettari di terreno nonostante l’impegno di centinaia di squadre dei Vigili del Fuoco, impegnate giorno e notte. Ora, gli incendi si trovano a poco più di un chilometro di distanza da dove sorge la centrale nucleare.

A preoccupare, ora, è anche la zona di stoccaggio delle scorie nucleari, poco più a nord della centrale. Qualora le fiamme dovessero raggiungere la zona, sarebbe molto rischioso.

Le autorità del posto hanno fatto sapere che subito dopo lo scoppio dell’incendio, il livello di radioattività della zona ha registrato valori 16 volte più alti del normale.

Nonostante gli incendi siano ancora in corso, le Autorità locali confidano sul fattore meteo. Ora sulla zona si registrano precipitazioni, queste potrebbero aiutare i Vigili del Fuoco a vincere questa nuova “battaglia“.

- Pubblicità -