Need for Speed Payback, la nostra recensione

Need for Speed Payback, la nostra recensione

Need for Speed Payback è stato il titolo più atteso da parte degli appassionati della serie. Il nuovo capitolo promette molto bene e Electronic Arts ha dimostrato di aver fatto un gran lavoro sul gioco.

Trama

La trama del gioco si basa su tre personaggi principali: Tyler Morgan, Sean McAlister e Jessica Miller, i quali mettono a segno qualche colpo rubando auto di alto valore. La loro ultima impresa era quella di rubare ai più ricchi di Fortune Valley, però in seguito al tradimento di una collaboratrice, Lina Navarro, Tyler e compagnia si ritrovano inseguiti dalla polizia. A quel punto il protagonista non ha alternative ed è costretto a stringere un patto con l’uomo che voleva derubare per mettersi contro la Loggia. Per questo motivo, Tyler, decide di riunire la banda.

Gameplay

All’inizio del gioco troviamo una clip iniziale che ci accompagnerà nell’introduzione della storia e ci farà provare tutti e tre i personaggi presenti. Tyler è l’esperto delle gare di velocità, Sean lo useremo per le gare di derapata, mentre Jessica è l’esperta delle fughe dalla polizia. Le auto acquistabili nel gioco saranno suddivise in cinque categorie: corsa, accelerazione, derapata, fuoristrada e fuga. A seconda degli eventi che andremo a svolgere, possiamo comprare un’auto specializzata nella categoria apposita.

[amazon_link asins=’B072JGSZW7′ template=’ProductAd’ store=’teledigitalem-21′ marketplace=’IT’ link_id=’5284d1ca-ea32-11e7-8545-8583a883cf2e’]Gli inseguimenti della polizia sono diventati più cruenti. Le auto delle forze dell’ordine ci tartasseranno a non finire, finendo quasi per catturarci. Ai limiti con la realtà gli effetti che producono danni strutturali all’auto nel corso dell’inseguimento.

Nelle gare troviamo un buon senso di realtà. Troviamo, però, un fastidioso effetto elastico che ci permette di fare rimonte incredibili nonostante il grosso vantaggio. Ad ogni vittoria ci verrà fornita una card che ci aiuterà a potenziare la nostra auto. I potenziamenti potremmo acquistarli anche nelle officine, pagando con i crediti guadagnati nelle corse.

La mappa è vastissima e ci offre eventi di tutti i tipi. Molto buona la sua struttura. Oltre a essere molto vasta è anche molto reale. Quando usciremo dalla città troveremo posti desertici o poco abitati, proprio come nelle province reali.

All’interno del gioco tutti i dialoghi sono in lingua italiana, una buona funzione per chi non conosce altre lingue. Talvolta, specialmente nel corso delle gare, vengono fatti dialoghi che possono sembrare superflui.

Conclusioni

Need for Speed Payback è sicuramente uno dei migliori titoli della saga. Il video giocatore ci potrà passare ore senza mai annoiarsi. Grazie al lavoro degli sviluppatori, il nuovo capitolo presenta una miriade di eventi, fornendo sempre un’avventura inedita al giocatore.

Il gioco è disponibile su Amazon al costo di 49,90 euro. Il rapporto qualità-prezzo lo trovo buono, visto il lavoro e la cura con cui è stato sviluppato il gioco.

Sulla falsa riga di Carbon, a mio dire miglior capitolo Need for Speed, Payback è sicuramente il migliore della saga disponibile per console next gen.