Home Videogiochi Vieri e Corradi entrano nel mondo Esports. Nasce PLB, un progetto di...

Vieri e Corradi entrano nel mondo Esports. Nasce PLB, un progetto di formazione e intrattenimento

ManpowerGroup, multinazionale leader mondiale nelle innovative workforce solutions, e PLB, Edutainment Hub nel mondo degli eSports fondato da Christian Vieri e Bernardo Corradi, presentano un progetto di formazione e intrattenimento per lo sviluppo professionale di giovani talenti nel mondo dei videogiochi. 

In un momento di grande espansione degli eSports, gli ex azzurri Christian Vieri e Bernardo Corradi attraverso il lancio di PLB presentano un progetto unico e innovativo che vuole accompagnare giovani appassionati di videogame verso una carriera professionistica grazie a contenuti educativi e di intrattenimento. Non un team di pro-player, ma una community aperta a tutti per far crescere i prospetti più talentuosi attraverso allenamento, metodo e benessere psicofisico. In tre parole: Power, Leadership & Balance (di cui PLB è acronimo).

A livello internazionale sono sempre più gli studi che mettono in luce come il gaming possa favorire lo sviluppo di soft skills fondamentali anche nella vita professionale e nei percorsi di carriera. Nel 2019 sono state ben 17 milioni le persone in Italia che hanno giocato ai videogiochi. ManpowerGroup con una storia lunga oltre 70 anni, da sempre crea soluzioni integrate per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e oggi si rivolge in particolare ai gamers, una delle comunità più attive e in crescita durante la pandemia di Covid-19, al fine di promuovere i percorsi professionali di giovani talenti che possono vantare una combinazione unica di capacità digitali e di soft skills, sempre più richieste e ricercate dalle aziende. Così nasce anche il Gaming Skills Translator, un assessment che consente alle persone di identificare le proprie skills e di ricevere suggerimenti su come continuare a svilupparle e a “tradurle” in employability. 

Accanto all’impegno educativo, il progetto sarà anche destinato all’entertainment grazie a iniziative speciali, challenge sui social e interazioni con il mondo del calcio e dello sport. Christian Vieri ha recentemente presentato la versione Twitch della BoboTv, che dialogherà costantemente con PLB per amplificare il confronto diretto con la community degli appassionati di videogame e di sport. L’obiettivo della sinergia della BoboTv con PLB sarà quello di creare un vero e proprio “oratorio digitale” dove i giovanissimi potranno trovare il “campo di allenamento” per poter crescere come e-atleti, streamer e caster e dove gli appassionati potranno confrontarsi. Dentro PLB la “Varsity” darà la possibilità a tutti, a qualunque livello, di interagire con i professionisti del settore, mentre lo “Youth Team U18” racconterà la storia di cinque player, selezionati tra i ragazzi e le ragazze che verranno scelti nelle prossime settimane, ed il loro percorso di crescita all’interno del mondo eSports, senza le pressioni dei risultati competitivi, ma con il supporto di tanti professionisti e di programmi dedicati.   

Cristian Vieri e Bernardo Corradi metteranno a disposizione degli appassionati le proprie esperienze, e fungeranno da esempio per i più giovani. Grazie alle loro brillanti carriere nel calcio, aiuteranno a loro volta i talenti degli eSports italiani ad intraprendere altrettanto brillanti carriere. Crescere divertendosi, quindi, perché PLB sarà anche intrattenimento e confronto. Una “cantera italiana” degli eSports con due coach d’eccezione, che uniranno l’aspetto professionale degli Esports a quello più ludico.

I commenti

“Con questo progetto vogliamo valorizzare le competenze degli appassionati di videogiochi, fornendo loro suggerimenti utili a svilupparle ulteriormente per poterle utilizzare anche in ambito professionale. Il futuro del recruiting si gioca anche sulle “transferable skills”, competenze che possono essere trasferite da un ambito ad un altro e che possono fare la differenza nel mondo del lavoro. La partnership con PLB ci consente di contare sulla massima competenza ed esperienza nel mondo del digital gaming. È un progetto unico e innovativo che promuove anche lo sviluppo professionale di giovani talenti insieme a Christian Vieri e Bernardo Corradi, nostri Talent Ambassadors. L’obiettivo è infine anche quello di aiutare le aziende a comprendere quanto sia importante valutare anche le soft skills con modalità meno convenzionali e la possibilità di tradurle in competenze spendibili in azienda”, ha dichiarato Riccardo Barberis, amministratore delegato di ManpowerGroup Italia.

“PLB darà a tutti gli appassionati di videogiochi un luogo di incontro nuovo dove cercare consigli di esperti, programmi di allenamento e strumenti per migliorare il proprio livello. Vogliamo raccontare ai ragazzi che per trasformare la passione in qualcosa di più serio, serve metodo, impegno, serietà e cura dei dettagli come è stato per noi con il calcio. PLB permetterà a tutti di giocare non PER noi ma CON noi! Ci divertiremo…”, ha dichiarato Christian Vieri

“Da padre mi sono reso conto come i videogiochi siano una componente sempre più presente nella vita dei ragazzi e uno strumento di socialità importante.” – ha raccontato invece Bernardo Corradi – “Con PLB vogliamo permettere ai ragazzi più talentuosi di emergere grazie al lavoro e l’impegno costante, ma in modo più allargato a tutti i videogiocatori di migliorarsi giorno dopo giorno. PLB sarà accessibile a tutti, ragazzi, ragazze, giovanissimi ma non solo perché tutti possono migliorarsi e non importa il punto di partenza ma la voglia di crescere e divertirsi.” 

E sulla partnership i due founder del progetto hanno dichiarato: “È un piacere ed un onore lanciare il progetto con un partner come ManpowerGroup Italia al nostro fianco. Dal primo incontro abbiamo subito stabilito un’intesa importante e grazie a questo accordo avremo un’azienda in grado di supportarci nei tanti progetti, nella scelta dei membri dello Youth Team (ci si può candidare da domani seguendo la pagina Instagram del progetto) e nel dare nuove e importanti opportunità professionali alla nostra community aiutandola a valorizzare le soft skill di ognuno”.