Il COVID fa segnare un pesante rosso a Sky Italia. La principale pay tv italiana accusa, come tante altre realtà, una cospicua perdita nel disastroso anno del Coronavirus. Sky Italia ha chiuso il 2020 con perdite per 690 milioni di euro. A riportare i dati finanziari è Italia Oggi.

Calano pesantemente i ricavi, scesi dell’11% a 2,888 miliardi di euro, mentre sono cresciuti dell’1% i costi. La pandemia, con conseguente calo del lavoro, ha diminuito i ricavi provenienti da abbonamenti residenziali, passati a 2,39 miliardi con un calo di 178 milioni rispetto al 2019. Calano, ovviamente, anche gli introiti pubblicitari, diminuiti di 171 milioni di euro rispetto al 2019.

Altri contenuti