DAZN, la società guidata da Perform Group che in Italia possiede parte dei diritti tv di Serie A, è in grossa difficoltà economica. La struttura dell’offerta, così come la facilità di disdetta, hanno messo DAZN in grosse difficoltà economiche in seguito all’emergenza Coronavirus.

Situazione che, secondo quanto riportato dal Financial Times, sta spingendo il proprietario Len Blatvatnik a cercare investitori a cui cedere parte della società oppure di venderla totalmente.

DAZN, nel 2018 era stato valutato intorno ai 3 miliardi di sterline, tuttavia ora, con molti sport fermi a causa dell’emergenza sanitaria, molti utenti hanno disdetto l’abbonamento. Inoltre, secondo la società di analisi Enders Analysis, DAZN avrebbe impegni finanziari per i diritti televisivi pari a 3,7 miliardi di sterline.

Nelle ultime settimane, Blatvatnik ha provato a contattare grandi aziende media con un buon potenziale di investimento, ma al momento avrebbe ricevuto scarso interesse per un accordo.

- Pubblicità -