mediaset

Dopo l’incontro positivo tra Sky e Spadafora, sembrava tutto fatto per la trasmissione di 2-3 partite delle prime giornata di Serie A in chiaro. Il lavoro svolto per permettere agli utenti di seguire gratuitamente la ripartenza del calcio italiano, però, sembra subire un brutto colpo d’arresto.

Mediaset, infatti, ha inviato una lettera di diffida alla Lega di Serie A nella quale chiede di essere presa in considerazione per la trasmissione delle partite in chiaro. Nello specifico Mediaset dice che, visto che non è stato svolto nessun bando per la trasmissione delle partite in chiaro, tutti gli operatori interessati dovrebbero partecipare. Nella missiva viene specificato che, in assenza di una decisione governativa riguardo alla trasmissione in chiaro di una o più gare di Serie A, qualora non venga concessa l’opportunità a Mediaset di acquistare i diritti, l’azienda del Biscione è pronta a richiedere il blocco delle trasmissioni free tramite un provvedimento d’urgenza.

Insomma, una bella gatta da pelare da parte della Lega e del Ministro Vincenzo Spadafora che, in questo periodo, ha spinto più che mai sulla Serie A in chiaro.