Rai, respinto il ricorso per i match di Champions League in chiaro

È stato respinto il ricorso presentato dalla Rai al Tribunale di Milano dopo la sentenza per la trasmissione dei match in chiaro di Champions League.

La tv di stato aveva messo nel mirino l’accordo biennale tra Sky e Mediaset per la trasmissione delle partite in chiaro della massima competizione europea. Ora, Rai, è stata condannata anche ad un risarcimento di spese legali a Mediaset e a Sky di 15 mila e 10 mila euro.