Al via stasera in prima serata su Italia 1, la saga “Hunger Games“. Ogni giovedì, in sequenza, i quattro capitoli cinematpografici tratti dai romanzi di fantascienza distopici scritti da Suzanne Collins: Hunger Games“, “La ragazza di fuoco“, “Il canto della rivolta – Parte 1” e “Il canto della rivolta – Parte 2“. 

Ogni anno, a Capitol City – capitale dello stato fittizio di Panem (gli Stati Uniti d’America figli di uno scenario post-apocalittico) che conta in totale 12 distretti – vengono organizzati gli Hunger Games. Una specie di reality show all’ultimo sangue in cui ciascun rappresentante (uno per ogni distretto), di età compresa tra 12 e 18 anni, ha il solo obiettivo di sopravvivere, anche a costo di uccidere gli altri. Non esistono, quindi, alleanze e sentimenti. Neanche per Katniss Everdeen (Jennifer Lawrence) e Peeta Mellark (Josh Hutcherson), protagonisti del primo capitolo della saga? Chissà…

A marzo del 2012, il film “Hunger Games” è stato lanciato in America dove ha incassato oltre 400 milioni di dollari, entrando così nella classifica delle pellicole più viste di sempre negli USA. A maggio dello stesso anno è arrivato in Italia. Nelle prime tre settimane di programmazione, il film ha incassato 3 milioni di euro

Altri contenuti