A seguito di un’asta altamente competitiva la FIFA ha assegnato alla Rai i diritti esclusivi multipiattaforma di tutte le 64 partite dei Mondiali di calcio Qatar 2022 con facoltà di sublicenza, da parte della Rai.

La Rai – cui sono stati assegnati i diritti multimediali per la televisione, il digitale e la radio – garantirà una piattaforma di trasmissione estremamente valida per l’intera competizione. Oltre a rendere disponibile nel territorio la diffusione in diretta di tutte le 64 partite, la Rai offrirà anche un’ampia programmazione di supporto comprendente highlights e rubriche.

Si tratta di un grande successo – commenta il Presidente della Rai, Marcello FoaSiamo arrivati a questo risultato grazie a una strategia negoziale portata avanti con abilità e coerenza, che dimostra la forza e le competenze della Rai. Riconquistiamo così il primato nella trasmissione di uno degli eventi più amati dagli italiani, che nella Nazionale di calcio si riconoscono uniti anche nei momenti più difficili”.

Siamo molto felici di aver riportato i Mondiali di calcio in Rai – dichiara Fabrizio Salini, Amministratore delegato della Rai – e siamo orgogliosi di aver rafforzato la consolidata partnership tra Rai e FIFA. Il nostro accordo consentirà alla Rai di presentare al pubblico il torneo di calcio più prestigioso al mondo, che, per la prima volta nella storia si disputerà in un periodo altamente strategico per i media”.

Altri contenuti