Home Blog Pagina 227

Salute donne, senza la sigaretta aumenta il seno

Una donna spezza la sigaretta. Immagine simbolo per smettere di fumare

Alcuni sostengono che smettere di fumare faccia ingrassare, altri che faccia dimagrire, ma una cosa è certa: il seno femminile aumenta. Questo è un buon incentivo per quelle donne che stanno cercando di smettere di fumare ma che non riescono a trovare la spinta giusta.

I dati

Un recente studio dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, ha dimostrato che la donna, dopo qualche mese senza sigaretta, riscontra un reggiseno leggermente più stretto rispetto al seno stesso e questo non è dovuto ad un aumento di peso, infatti l’81% delle donne sottoposte ad un approfondimento di questa ricerca non erano ingrassate.

Tutto ciò è un fattore ormonale: il fumo avrebbe un’importante influenza sul metabolismo dell’estradiolo, il quale è un ormone sessuale femminile che viene prodotto dalle ovaie ed ha la funzione di far crescere la ghiandola mammaria. Tornando a fumare quindi si bloccherebbe questo sviluppo ormonale e si ritornerebbe di conseguenza alle dimensioni precedenti del seno.

Quindi donne, se ci tenete a riempire bene il vostro reggiseno e siete delle fumatrici accanite, iniziate a farci un pensiero. Magari potrebbe aiutarvi non solo ad essere soddisfatte del vostro ‘davanzale’, ma riuscireste anche a  migliorare (quasi) totalmente la vostra salute.

 

L.G.

Samsung Cinema LED, il nuovo modo di vedere il cinema 4K

La nuova sala cinematografica a Zurigo dotata del nuovo Samsung Cinema LED

Samsung continua a portare innovazione a livello mondiale. Dopo le batterie al grafene che allungano la vita dei nostri device, l’azienda sudcoreana è pronta a portare nei cinema d’Europa una nuova esperienza di visione grazie al display micro-LED 4K HDR. Il primo schermo, chiamato Samsung Cinema LED, in Europa arriverà a Zurigo e avrà le dimensioni di 10,24 x 5,4 metri.

Un’emozione unica arricchita da Samsung Audio Lab

Il nuovo schermo sarà accompagnato da un sistema audio ad hoc, realizzato da Samsung Audio Lab in collaborazione con Harman Professional Solutions.

Grazie a questa innovazione, Samsung diventa la prima ditta a fornire gli schermi LED 4K ai cinema europei.

Samsung, le nuove batterie durano il 45% in più

Immagine di uno smartphone Samsung
Samsung brevetta un nuovo tipo di batteria destinata ad abbattere i tempi di ricarica ed aumentare la durata. Secondo le prime stime 45% in più di durata e ricarica in meno di 20 minuti

Samsung ha pubblicato su Nature, rinomata rivista scientifica, le scoperte fatte riguardo le batterie migliorate con le sfere di grafene. Queste, stando a gli ultimi risultati ottenuti, miglioreranno di molto la durata della batteria dei nostri devices, e non solo.

Lo studio, condotto dalla divisione di ricerca dell’azienda sudcoreana, il SAIT, dimostra che il grafene ha peculiarità chimico-fisiche che lo rendono particolarmente stabile. In aggiunta, questo materiale, ha una resa assai maggiore del silicio nella conduzione di elettricità: fino a 140 volte superiore. Per queste sue caratteristiche, Samsung dichiara di abbattere i tempi di ricarica che si ridurranno a soli 12 minuti e di aumentare la durata della batteria del 45%.

La nota azienda non ha dichiarato chiaramente quando introdurrà nei propri dispositivi questa nuova tecnologia, ma dal comunicato stampa rilasciato dall’azienda, si capisce che la novità sarà introdotta in breve tempo.

La multinazionale ha già depositato il brevetto in Corea del sud e negli USA. Con questa tecnologia, sostengono i ricercatori, si potranno ottenere grossi miglioramenti anche nel promettente settore delle auto elettriche. La batteria, infatti, funziona a livelli ottimali anche a sessanta gradi celsius, valore che soddisfa le esigenze funzionali delle corpose batterie delle e-car. In un prossimo futuro potremo quindi contare su un incremento dell’autonomia e dell’efficienza dei mezzi elettrici.

 

Alfa Romeo, ufficiale il ritorno in Formula 1

Immagine presa da Twitter della possibile monoposto sponsorizzata dalla Alfa Romeo

Il mondiale di Formula 1 è terminato da poco. Arriva ora l’ufficialità ai rumors che davano il ritorno di Alfa Romeo in Formula 1 dopo oltre 30 anni. Il Biscione, grazie ad un accordo con la Sauber, fornirà al team svizzero motori di derivazione Ferrari e sponsorizzazione.

Le parole di Marchionne sul ritorno della Alfa Romeo

Marchionne, CEO della Fiat e presidente della Ferrari commenta la notizia: “È un passo significativo nella ristrutturazione del marchio Alfa Romeo, che tornerà in F.1 dopo un’assenza di oltre 30 anni: è un marchio storico che ha contribuito a fare la storia di questo sport, che si unirà ad altre case automobilistiche presenti in Formula 1 e che beneficerà anche della condivisione di tecnologia e know-how strategico con un partner di esperienza indiscussa come la Sauber.

Ricerca sui tumori, a Milano si fa con una canzone natalizia

Palle di natale, una canzone per la ricerca
Disponibile su iTunes, Palle di Palle di Natale (Smile It’s Christmas Day!), canzone realizzata per raccogliere fondi a favore della ricerca sul cancro

Palle di Natale (Smile It’s Christmas Day!) è ora disponibile su iTunes. La canzone, realizzata dai ragazzi del Progetto Giovani, ha lo scopo di raccogliere fondi a favore della ricerca sui tumori. Il video della canzone è visibile su YouTube.

I performers sono gli adolescenti della Pediatria Oncologica della FONDAZIONE IRCCS. Con la canzone si vuole dimostrare che, oltre alla cura, i ragazzi hanno bisogno di un supporto psicologico e sociale, sia nel corso della malattia  che dopo.

L’iniziativa è stata realizzata con la collaborazione di molti nomi, tra i quali Stefano Signoroni, Giacomo Ruggeri, Tommaso Ruggeri e Jacopo Sarno. Nel progetto partecipano anche Andrea Vigentini, Marco Scipione e Massimiliano Paganin.

Giudice Sportivo, due giornate a De Rossi

Le sanzioni del giudice sportivo dopo i cartellini

È uscito il comunicato del Giudice Sportivo in merito ai match del quattordicesimo turno di campionato.

Multa di 10.000 euro alla Juventus, per cori denigratori di matrice territoriale, e 3.500 euro all’Inter, per aver ritardato l’inizio del primo tempo ripetute volte.

Le decisioni sui giocatori

Inflitte due giornate di stop per Daniele De Rossi, il giocatore romano aveva tirato uno schiaffo in faccia ad un giocatore avversario nel corso del match contro il Genoa. Una giornata di squalifica per Heurtaux (Hellas Verona) e Torosidis (Bologna) per doppia ammonizione. Stop di un turno anche per Budimir (Crotone), Fares (Verona), Gagliardini e Miranda (Inter) per somma di cartellini (quinta sanzione).

Forza Horizon 3, la nostra recensione

Immagine catturata durante una sfida di Forza Horizon 3

Abbiamo pubblicato ieri la recensione di Xbox One S, acquistata in bundle con il gioco Forza Horizon 3. Oggi parleremo del gioco.

Il gameplay e i contenuti

Il terzo capitolo della saga parallela a Forza Motorsport si arricchisce di contenuti e gare, espandibili ulteriormente grazie ai vari DLC (noi parleremo di quello dedicato a Hot Wheels). Provato su One S, il gioco risulta molto fluido e con una grafica eccezionale. Alto anche il livello di gameplay, con un comportamento delle auto che si avvicina a quello reale. Le oltre 350 auto disponibili variano ulteriormente il gioco, incoronandolo uno dei migliori della categoria su piattaforma Xbox One.

Scaricato dallo store, il gioco pesa circa 50Gb, ma è possibile avviarlo quando si sono raggiunti i 15GB di download.

Il gioco si apre con un video che mostra brevemente quello che il giocatore andrà a fare. Successivamente ci si immergerà subito all’interno del gioco. Per raggiungere l’Horizon Festival, attorno al quale girerà l’intero gioco, si potranno provare diversi tipi di auto. Arrivati al festival partirà un altro breve video per dopo iniziare con la prima gara. Successivamente alla prima gara decideremo il nome e lo stile del nostro personaggio. Da quel momento il gioco passa interamente nelle vostre mani.

Sarete liberi di girare l’Australia sul sedile della vostra auto, cercare sfidanti oppure raggiungere i punti delle gare. Non ci si stancherà mai a giocare grazie alla vastità di gare che il gioco ci propone. Una volta entrati nel vivo del gioco avremo un sacco di gare da poter disputare, via via sempre più complesse a seconda del nostro livello di gioco.

DLC, la seconda forza di Horizon 3

Grazie ai DLC, inoltre, avremo la possibilità di passare ancora più tempo su Forza Horizon 3. I due maggiori e importanti DLC disponibili sono Forza Horizon 3 Blizzard Mountain e Forza Horizon 3 Hot Wheels. Il primo trasporta il giocatore sulle cime mondiali e da la possibilità di correre sulla neve, il secondo, invece, aggiunge le piste del celebre gioco che ha appassionato milioni di bambini a Forza Horizon 3.

Xbox One S, nulla da invidiare alla versione X

Il contenuto della confezione originale Xbox One S

È uscita da pochi giorni la nuova versione di Xbox, la One X. La nuova console costa sui 500 euro, ma è davvero obbligatorio passare alla versione più costosa sul mercato per godersi il mondo dei videogames? Oggi lo scopriremo. Abbiamo provato l’Xbox One S, la versione prima, per vedere se il modello S può soddisfare i video giocatori ad un prezzo nettamente più basso.

Proprio questo è il punto di partenza, il prezzo. Ad ora, la console che di casa Microsoft abbiamo provato, costa intorno a partire da 220 euro a seconda del bundle che si desidera. La nostra versione è quella che comprende il download del gioco Forza Horizon 3 e il DLC Hot Weels. I prezzi, come anticipato in precedenza, variano a seconda della console e del bundle desiderato. Xbox One S è disponibile in due versioni: quella da 500GB e da 1T. La versione più economica, ovviamente è quella da 500GB. È comunque possibile trovare sul web offerte in cui conviene comprare la versione da 1T.

Ovviamente lo spazio disponibile di cui necessitiamo dipende da persona a persona. Per gli utenti che preferiscono comprare i giochi fisici, conviene la versione da 500GB, per quelli che comprano molti giochi dallo store online è consigliata la versione da 1T, vista la grandezza dei giochi.

All’interno della confezione ufficiale fornita dalla casa madre troviamo la console accompagnata dal joypad wireless, un cavo di alimentazione e un cavo HDMI. A seconda del bundle acquistato è possibile trovare all’interno anche il codice del download del contenuto in abbinata.

Il joypad, come ormai di abitudine Microsoft, è wireless con fonte di alimentazione due batterie AA. Nella confezione originale sono presenti due batterie Duracell che danno la possibilità all’utente di entrare immediatamente nel mondo Xbox. È possibile acquistare il kit di ricarica al litio, comprensivo di batteria e cavo usb, al prezzo di 25 euro.

Xbox One S, prima accensione

La prima accensione di Xbox One riporta alle configurazioni iniziali, quali lingua, zona e rete Wi-Fi. Successivamente sarà necessario attendere qualche minuto (a seconda della connessione disponibile) per aggiornare il sistema all’ultima versione. Nel corso dell’aggiornamento la console si riavvierà un paio di volte fino al portare a termine la procedura di aggiornamento. Al termine dell’installazione partirà automaticamente un video e i suggerimenti su come utilizzare al meglio la console. Terminata la procedura guidata di apprendimento della nuova console, sarete pronti a giocare o scaricare giochi dallo store.

Le prestazioni e l’interfaccia

Sicuramente c’è stata una piccola evoluzione rispetto alla prima console next gen. Nel momento della configurazione iniziale è possibile decidere se utilizzare il risparmio energetico, rendendo la console più lenta all’accensione, oppure la modalità rapida, che prevede un’accensione più veloce e la possibilità di utilizzare tutti i comandi vocali che richiedono un maggior uso di energia elettrica.

Nel complesso l’esperienza che si vive con Xbox One S è fluida e piacevole. L’interfaccia è semplice e intuitiva. Nella home si possono avere i giochi e le app scaricate. Scorrendo in basso si accede alla parte dedicata alle impostazioni, tra le quali c’è la possibilità di configurare il proprio avatar, sulla destra troviamo il nostro account, mentre sulla parte superiore sono presenti i collegamenti alla community e allo store.

Impressioni finali

Il design più compatto e sottile li trovo due punti di forza della console Microsoft. Nulla da dire rispetto al 4K, prodotto ottimamente su una televisione che supporta tale standard. La mia personale opinione non può che essere positiva. Ho avuto modo di provare la nuova versione X. Secondo il mio parere per i giocatori “occasionali”, Xbox One S non ha nulla da invidiare alla versione X. Il fattore economico aiuta a spingersi su questa versione.

Pokemon Go, negli USA 7 miliardi di danni a causa dell’app

Pokemon Go in esecuzione su uno smartphone

Pokemon Go provoca incidenti stradali. Non è certo una novità quella appena riportata. Sin dalla sua uscita, l’applicazione videoludica che integra il mondo reale con il mondo dei Pokemon, ha creato dei problemi per quanto riguarda la sicurezza stradale.

Sette miliardi e due decessi, i numeri causati da Pokemon Go

I dati riportati da uno studio di Mara Faccio e John McConnell della Purdue University (Indiana, Stati Uniti) sono allucinanti. Gli incidenti stradali causati dall’applicazione hanno creato danni per una cifra ipotizzata sui 7 miliardi di dollari in tutti gli Stati Uniti. La maggior parte degli incidenti sembra essere avvenuta nei pressi dei Pokestop e palestre, punti strategici per i giocatori in cui catturare e allenare Pokemon.

Azioni preventive intraprese

Per prevenire ulteriori danni o decessi, la casa madre ha già rilasciato un aggiornamento, nell’ottobre 2016, che inibisce il gioco a chi si muove con una velocità superiore ai 50 km/h. Non sono comunque trascurabili le cifre collegate ai danni provocati da automobilisti che utilizzavano l’app alla guida.

Milan, Montella lascia il posto a Gattuso

Montella esonerato dal Milan
Gattuso diventa il nuovo allenatore del Milan dopo Montella. La sua avventura inizia con il match contro il Benevento.

Il Milan, poco meno di due ora fa, ha comunicato l’esonero dall’incarico di allenatore di Montella attraverso un tweet sulla propria pagina Twitter ufficiale

L’ex tecnico rossonero era in bilico da diverse giornate, visti i risultati deludenti che stava portando a casa con il Milan. La società rossonera ha deciso nella mattinata di rescindere il contratto con Montella e assumere come nuovo allenatore Gennaro Gattuso, ex giocatore e allenatore della Primavera rossonera.

L’ex centrocampista inizierà la propria avventura da allenatore sfidando il Benevento in campo avverso domenica alle 12.30.

CHOOSE YOUR LANGUAGE

- Pubblicità -

ARTICOLI POPOLARI

- Pubblicità -

ARTICOLI RECENTI

- Pubblicità -

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI