Home Blog

Formula E in pista per l’E-Prix di Diriyah, la programmazione tv di Sky Sport

Torna in pista la Formula E per la nona stagione del mondiale dedicato alle monoposto elettriche, ancora una volta su Sky e NOW

Venerdì 27 e sabato 28 gennaio, doppio appuntamento con la seconda e la terza gara del 2023, l’E-Prix di Diriyah, con le nuove Gen3 impegnate sul circuito cittadino della città saudita dove si correrà in notturna. Subito caccia a Jake Dennis e al team Andretti, vincitori in Messico davanti alla Porsche di Pascal Wehrlein e alla Mahindra di Lucas Di Grassi. Grande attesa per Maserati, chiamata al riscatto dopo un esordio poco brillante.

Ivan Nesta e Roberto Chinchero racconteranno le qualifiche del Round 2 venerdì a partire dalle 13.40 (Sky Sport Arena e in streaming su NOW), per poi continuare, anche su Sky Sport Uno con la prima gara del weekend. Programma analogo sabato 28 gennaio, con le qualifiche della terza gara dell’anno a partire dalle 13.40 su Sky Sport Arena e in streaming su NOW, con la gara prevista sugli stessi canali alle 18.

FORMULA E: LA PROGRAMMAZIONE DELL’E-PRIX DI DIRIYAH IN DIRETTA SU SKY SPORT E IN STREAMING NOW

Venerdì 27 Gennaio

  • Ore 13.40: qualifiche – Sky Sport Arena
  • Ore 17.45: pre-gara – Sky Sport Uno e Sky Sport Arena
  • Ore 18: Round 2 – Sky Sport Uno e Sky Sport Arena
  • Ore 19: post-gara – Sky Sport Uno e Sky Sport Arena

Sabato 28 Gennaio

  • Ore 13.40: qualifiche – Sky Sport Arena
  • Ore 17.45: pre-gara – Sky Sport Arena
  • Ore 18: Round 3 – Sky Sport Arena
  • Ore 19: post-gara – Sky Sport Arena

Mondiale per Club in tv, tutti i match in diretta su Sky Sport

Foto FIFA.com

Con ancora negli occhi le immagini di festa del Marocco alla Coppa del Mondo in Qatar, certamente la sorpresa più bella della competizione, ecco che il paese africano tornerà prestissimo ad essere protagonista: il Mondiale per Club che si terrà tra Tàngeri Rabàt infatti sarà tutto in diretta su Sky Sport. 7 squadre partecipanti con il Flamengo, vincitore della Coppa Libertadores  e Real Madrid, campione in carica in Champions League, come favoriti assoluti. Sette partite in tutto, si parte il primo febbraio con la sfida tra gli egiziani del Al Ahly, finalisti della Champions league africana contro Auckland City, vincitori della Champions dell’Oceania. Chi vince il 4 febbraio sfiderà nel secondo round i campioni della Champions Concacaf i Seattle Sounders. L’altra sfida invece sarà tra i sauditi dell’Al-Hilal e il Wydad di Casablanca, vincitore della Champions league africana. E così le due vincenti in semifinale troveranno una il Flamengo e l’altra il Real Madrid di Carlo Ancelotti. Finale l’11 febbraio, anticipata da quella per il terzo/quarto posto. Il Marocco ha già ospitato questa manifestazione nel 2013 e nel 2014, mentre ricordiamo che il presidente FIFA Gianni Infantino solo poche settimane fa ha annunciato per il 2025 il via a una nuova formula di Mundialito che si terrà a giugno -a fine stagione-e  vedrà protagoniste 32 squadre di tutto il mondo. Ma quest’anno tocca ancora al Marocco. E tocca ancora a sky. 

Il calendario del Mondiale per club in programma in Marocco

Mondiale per club, le partite in programma su Sky

  • Match 1: AL AHLY vs AUCKLAND CITY – 1 febbraio 2023, ore 20.00 (Tangeri)
  • Match 2: SEATTLE SOUNDERS vs vincente MATCH 1 – 4 febbraio 2023, ore 18.30 (Tangeri)
  • Match 3: WYDAD AC vs AL HILAL SFC – 4 febbraio 2023, ore 15.30 (Rabat)
  • Match 4: FLAMENGO vs vincente MATCH 3 – 7 febbraio 2023, ore 20.00 (Tangeri)
  • Match 5: vincente MATCH 2 vs REAL MADRID – 8 febbraio 2023, ore 20.00 (Rabat)
  • Match 6: finale terzo posto – 11 febbraio 2023, ore 16.30 (Rabat)
  • Match 7: FINALE – 11 febbraio 2023, ore 20.00 (Rabat)

Tivùsat pensa alla Serie A: “Con le condizioni giuste pronti a discuterne”

La Lega Calcio di Serie A comincia a tracciare l’iter che porterà al prossimo bando della Serie A e quindi all’assegnazione dei diritti tv del campionato per le tre stagioni 2024-27. Il mercato sta alla finestra. Sky e Dazn con ogni probabilità saranno ancora della partita. Le telco, Tim in testa, potrebbero scendere in campo e un passo in avanti potrebbero farlo i colossi dello streaming: Netflix, Disney+, Apple, Prime Video, Warner Bros. Discovery e Paramount+.

Tra le ipotesi in campo in Via Rosellini, anche la possibilità che la Lega produca in casa un canale della Serie A e poi lo distribuisca sulle piattaforme. Un modello che potrebbe interessare a tivùsat, tecnologicamente in grado di ospitare anche un’offerta a pagamento. Non a caso in questi giorni la piattaforma satellitare gratuita si è rivolta ai propri utenti con un questionario per sondarne l’interesse verso il grande calcio in modalità pay.

“L’Agcom nelle linee guida per il bando della Lega Calcio raccomanda ‘la più ampia diffusione delle partite presso gli utenti, ‘il rispetto degli standard di regolarità del servizio e di qualità trasmissiva‘”, premette il presidente tivùsat, Alberto Sigismondi.

Noi col satellite raggiungiamo tutto il territorio italiano, con ottima qualità d’immagine, che arriva fino al 4K, e non creiamo nessun problema di spazio per gli editori. Inoltre abbiamo già un solido pacchetto di utenti, con quasi cinque milioni di card attive. Se si dovessero creare le condizioni per trasmettere il campionato nei prossimi anni, ospitando sulla nostra piattaforma il canale della Lega di Serie A, perché dire di no. Siamo pronti. E aggiungo che sarebbe un’ottima opportunità di crescita. Comunque vada il prossimo bando, e quindi anche se non dovesse nascere il canale della Lega di Serie A, tivùsat – conclude Sigismondi – rimane un perfetto veicolo sul satellite per i player che si dovessero aggiudicare i diritti tv delle partite e che vogliono raggiungere, anche col 4K, ogni angolo del Paese”.

DAZN arriva su Prime Video Channels, accordo globale con Amazon

(Ina Fassbender / DPA / ANSA)

Amazon e DAZN hanno concordato una partnership di distribuzione globale che vedrà il servizio di streaming sportivo di DAZN disponibile come nuovo Prime Video Channels.

Prime Video e DAZN hanno un obiettivo comune per portare i migliori contenuti sportivi ai clienti di tutto il mondo. Questa partnership consentirà ai clienti Prime Video di accedere alla ricca selezione di contenuti sportivi live e on-demand di DAZN, con un solo clic, per un costo mensile aggiuntivo.

DAZN è già sbarcato su Prime Video Channels in Spagna e Germania. Il Italia il servizio sarà lanciato nel corso del 2023.

Scopri subito tutti i Prime Video Channels, abbonati a quello che preferisci e disdici quando vuoi.

Sky Sport, il grande rally torna live con il Rally di Monte-Carlo

Parte la stagione 2023 del World Rally Championship, ancora una volta su Sky e in streaming su NOW.

Da giovedì 19 a domenica 22 gennaio, appuntamento in diretta con la 91esima edizione del Rally Monte-Carlo, primo dei tredici appuntamenti stagionali. Rosario Triolo e Gabriele Cogni racconteranno l’evento con le speciali che prevedono ben tre passaggi sul leggendario Col de Turini, con il primo valido per la prima speciale, in notturna il giovedì alle 20, live su Sky Sport F1 e in streaming su NOW. Stessi canali per ildoppio appuntamento di sabato, con diretta alle 10 e alle 16 delle speciali 10 e 13. Gran finale domenica 22 con la doppia sessione nuovamente dal Col de Turini: alle la speciale 16 e, alle 12, la powerstage che assegnerà cinque punti addizionali al vincitore, in diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport F1 e in streaming su NOW.

A sfidare Kalle Rovanpera, il più giovane campione del mondo della storia dei rally trionfatore nel 2022 ci saranno, tra gli altri, la Hyundai i20 del cinque volte vicecampione del mondo Thierry Neuville, la Ford Puma M-Sport del campione 2019 Ott Tanak, le Toyota Yaris GR dei compagni di squadra di Rovanpera che hanno portato il marchio giapponese al trionfo nel campionato costruttori 2022. Elfyn Evans proverà a rilanciarsi per la lotta al campionato dopo aver sfiorato la vittoria fino all’ultimo rally nel 2020 e nel 2021, mentre Sébastien Ogier, otto volte campione del mondo, sarà protagonista di un programma part time come lo scorso anno.

WRC: IL RALLY MONTE-CARLO IN DIRETTA SU SKY SPORT UNO, SKY SPORT F1 E IN STREAMING NOW:

Giovedì 19 gennaio

  • Ore 20: Speciale 1                    Sky Sport F1 e in streaming su NOW

Sabato 21 gennaio

  • Ore 10: Speciale 10                  Sky Sport F1 e in streaming su NOW
  • Ore 16: Speciale 13                  Sky Sport F1 e in streaming su NOW

Domenica 22 gennaio

  • Ore 9: Speciale 16                    Sky Sport Uno, Sky Sport F1 e in streaming su NOW
  • Ore 12: Powerstage                  Sky Sport Uno, Sky Sport F1 e in streaming su NOW

Rai, in chiaro le Olimpiadi fino al 2032

Il Comitato Olimpico Internazionale(CIO) annuncia che tutti i diritti televisivi in Europa per i Giochi Olimpici 2026/2032 sono stati assegnati all’European Broadcasting Union (EBU) e a Warner Bros. Discovery. Avevano presentato un’offerta congiunta per l’acquisizione in 49 Paesi europei dei XXV Giochi Olimpici Invernali di Milano Cortina 2026, dei Giochi della XXXIV Olimpiade di Los Angeles 2028, i XXVI Giochi Olimpici Invernali del 2030 e i Giochi della XXXV Olimpiade di Brisbane 2032, nonché per i Giovanili del periodo 2026/2032. L’accordo garantirà la trasmissione in chiaro attraverso i canali Rai

A partire dal 2026, EBU deterrà i diritti in chiaro delle piattaforme televisive e digitali. Ogni membro dell’European Broadcasting Union trasmetterà oltre 200 ore di copertura dei Giochi Olimpici estivi e almeno 100 ore di quelli Invernali con un’ampia copertura radiofonica, live streaming ed editoriale su piattaforme web, app e social media.

Warner Bros. Discovery si conferma la casa delle Olimpiadi, diritti tv prolungati fino al 2032

EIJING, CHINA - FEBRUARY 20: General view of the Olympic Cauldron during the Beijing 2022 Winter Olympics Closing Ceremony on Day 16 of the Beijing 2022 Winter Olympics at Beijing National Stadium on February 20, 2022 in Beijing, China. (Photo by Maja Hitij/Getty Images)

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) annuncia oggi che tutti i diritti media in Europa per le quattro edizioni dei Giochi Olimpici del periodo 2026/2032 sono stati assegnati all’European Broadcasting Union (EBU) e a Warner Bros. Discovery.

A seguito del bando di gara pubblicato dai CIO, l’EBU e Warner Bros. Discovery hanno presentato un’offerta congiunta per l’acquisizione dei diritti media in 49 paesi europei dei XXV Giochi Olimpici Invernali di Milano Cortina 2026, dei Giochi della XXXIV Olimpiade di Los Angeles 2028, i XXVI Giochi Olimpici Invernali del 2030 e i Giochi della XXXV Olimpiade di Brisbane 2032, nonché per i Giochi Olimpici Giovanili del periodo 2026/2032.

La prima partnership del CIO con l’EBU risale al 1956, mentre dall’accordo del 2015 con il Comitato Olimpico Internazionale, Warner Bros. Discovery ha trasmesso in Europa i Giochi Olimpici per le edizioni 2018-2024

Il nuovo accordo garantirà la trasmissione in chiaro dei Giochi Olimpici attraverso la rete di emittenti di servizio pubblico dell’EBU, la maggior parte delle quali ha assicurato la copertura delle ultime tre edizioni dei Giochi Olimpici in collaborazione con il CIO e Warner Bros. Discovery.

A partire dal 2026, EBU deterrà i diritti in chiaro delle piattaforme televisive e digitali. Ogni membro dell’European Broadcasting Union trasmetterà oltre 200 ore di copertura dei Giochi Olimpici estivi e almeno 100 ore di quelli Invernali con un’ampia copertura radiofonica, live streaming ed editoriale su piattaforme web, app e social media.

Per Warner Bros. Discovery, l’annuncio di oggi rafforza il ruolo di Home of the Olympics in Europa sull’onda della crescita record dell’audience e del pubblico digital delle ultime tre edizioni, verso i Giochi Olimpici di Parigi 2024. In base al nuovo accordo, solo su Warner Bros. Discovery si potrà vedere ogni istante dei Giochi Olimpici, live streaming sulle proprie piattaforme digitali come discovery+,  e in diretta pay-TV sui propri canali pay come Eurosport.

Warner Bros. Discovery ed European Broadcasting Union condividono una lunga storia di partnership per la trasmissione dei maggiori eventi sportivi, come la Coppa del Mondo e i Mondiali di biathlon, i Mondiali di atletica, il Tour de France e la Vuelta di Spagna.

Nelle ultime tre edizioni dei Giochi Olimpici, Warner Bros. Discovery ha avuto oltre 45 broadcaster free-to-air partner in tutta Europa per il raggiungimento dell’audience record di 372 milioni di persone sul continente ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, di cui 175 milioni sui canali Warner Bros. Discovery, mentre il numero di europei che hanno visitato le sue piattaforme durante i Giochi Olimpici di Pechino 2022, 156 milioni, è stato di oltre 19 volte superiore a quello della precedente edizione dei Giochi Invernali.

Sky Sport, torna in pista la Formula E. La programmazione tv

Foto: Formula1.com

Torna in pista la Formula E per la nona stagione del mondiale dedicato alle monoposto elettriche, ancora una volta su Sky e NOW

Sabato 14 gennaio, appuntamento con il primo appuntamento del 2023, l’E-Prix di Città del Messico, con l’atteso debutto delle Gen3, le nuove vetture di Formula E giunte alla terza generazione. Sono 16 i Round in programma, con l’appuntamento italiano che torna a Roma per il quinto anno consecutivo, per la prima volta nel mese di luglio. Tra le 11 scuderie che prenderanno parte alla nuova stagione anche Maserati, al debutto assoluto in Formula E.

Live dall’autodromo Hermanos Rodríguez di Città del Messico, Ivan Nesta e Roberto Chinchero racconteranno le prime qualifiche della stagione a partire dalle 16.40 (Sky Sport Arena e in streaming su NOW), per poi continuare, su Sky Sport 252 e in streaming su NOW a partire dalle 20.45, con la gara, prevista alle 21.

FORMULA E: LA PROGRAMMAZIONE DELL’E-PRIX DI CITTÀ DEL MESSICO IN DIRETTA SU SKY SPORT E IN STREAMING NOW

Sabato 14 Gennaio

  • Ore 16.40: qualifiche    Sky Sport Arena
  • Ore 20.45: pre-gara      Sky Sport 252
  • Ore 21: gara                 Sky Sport 252
  • Ore 22: post-gara         Sky Sport 252

Italia’s Got Talent cambia casa, la prossima edizione su Disney+

Disney+ ha annunciato oggi che la prossima edizione di Italia’s Got Talent sbarcherà sulla piattaforma streaming in Italia. Il talent show di successo, prodotto da Fremantle Italia, sarà una produzione originale Disney+.

Adattato in 72 paesi, è il format di maggior successo al mondo tanto da guadagnarsi il titolo di “World Guinness Record” come “Most Popular Talent/Reality Show”. Creato nel 2006, ha raggiunto complessivamente oltre 1 miliardo di spettatori a livello globale ed è attualmente in onda in 33 paesi con ottimi risultati di ascolto. L’edizione italiana sarà il primo Got Talent in Europa a essere disponibile su una piattaforma streaming.

Italia’s Got Talent vanta una storia di successo: con ben dodici stagioni all’attivo, sono stati oltre 1270 i concorrenti che hanno solcato il palco del talent show mostrando il proprio talento in ogni genere di disciplina alla ricerca dell’agognato “Golden Buzzer” dei giudici: cantanti, comici, ballerini, illusionisti, acrobati, ma anche addestratori di animali, strumentisti, ventriloqui, imitatori e ogni altro genere di performer. Artisti di fama internazionale e dilettanti dalle incredibili capacità accomunati dal desiderio di mostrare il proprio talento in un racconto coinvolgente dove quello che conta è emozionare e divertirsi.
 
Alcuni di loro, grazie al programma, hanno raggiunto il successo e sono ora dei talenti affermati nel mondo della televisione, della musica e dei social, in Italia e non solo. Tra questi, solo per citarne alcuni, Max Angioni, Aurora Leone, Francesco Arienzo, Mary Sarnataro, Andrea Paris, Federico Martelli e gli Urban Theory.

Sky Wifi si conferma la rete fissa più veloce d’Italia. Da oggi la nuova campagna con Charles Leclerc

Sky Wifi è ancora la rete fissa più veloce d’Italia secondo Ookla®: dopo aver vinto lo Speedtest Award™nel primo semestre 2022, il servizio ultrabroadband di Sky conferma questo suo primato. Per celebrarlo, ha preso il via la nuova campagna di comunicazione, con protagonista ancora Charles Leclerc, un testimonial d’eccezione che incarna velocità e potenza, proprio come Sky Wifi. 

L’importante riconoscimento, assegnato dal leader mondiale nell’intelligence delle reti mobili e a banda larga, è basato sull’analisi dei dati di Speedtest Intelligence® per il periodo luglio-dicembre 2022. Sulla base dei risultati ottenuti dai consumatori e utilizzando la classifica stilata da Ookla®, Sky Wifi ha raggiunto, per la seconda volta consecutiva uno Speed Score™ superiore a 100 – per l’esattezza 108.13 in crescita rispetto al 100.48 del primo semestre – staccando di oltre 21 punti l’operatore secondo classificato e di ben 26punti il terzo. Ookla® ha inoltre rilevato che Sky Wifi ha registrato le più elevate velocità di download (507.36 Mbps) e di upload (285.43 Mbps), posizionandosi nuovamente al 1° posto in entrambe le classifiche e con valori in crescita rispetto al periodo precedente. 

Nel nuovo soggetto della campagna di comunicazione, sempre ambientato in casa della famiglia protagonista degli spot Sky, Leclerc e il bambino stanno guardando sul tablet la premiazione di una gara di kart dove il ragazzo, sconsolato, non è riuscito a salire sul podio.  Il pilota monegasco si offre così di insegnargli ad andare più veloce e, insieme alla sorella, allestisce un “simulatore”  che sfrutta al massimo la velocità di Sky Wifi per caricare rapidamente il video in streaming. In questo modo il bambino è pronto per la nuova gara dove, sostenuto anche da Leclerc a bordo pista, riuscirà a trionfare, perché – come dice lo spot – è “bello sapere su chi contare”.

La campagna pubblicitaria, ideata dalla Sky Creative Agency, sarà declinata su tutti i mezzi (tv, radio, digital, retail). La colonna sonora dello spot è “Demons” degli Imagine Dragon, la strategia e il planning offline e digital sono a cura di Wavemaker

Oltre alla conferma dello Speedtest Award™ di Ookla®*, Sky Wifi è anche Prodotto dell’Anno 2022 nella categoria servizi telecomunicazioni e premiato in Italia connessione per la casa con il miglior rapporto qualità prezzo, anche nel 2022 per il secondo anno di fila, dall’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza. 

Anche la copertura di Sky Wifi sul territorio italiano continua a crescere e oggi la rete fissa più veloce d’Italia secondo Ookla® è disponibile in oltre 3.500 comuni italiani.

Scopri subito l’offerta che Sky Wifi ti ha riservato

CHOOSE YOUR LANGUAGE

- Pubblicità -

ARTICOLI POPOLARI

- Pubblicità -

ARTICOLI RECENTI

- Pubblicità -

ARTICOLI PIÙ COMMENTATI